6
apr

Queen of Sweden, regina del (mio) giardino

I fiori di questa splendida rosa creata da David Austin nel 2004 sono di un rosa brillante e profumano di mirra. L’aspetto delicato non deve però trarre in inganno: i nove esemplari di Queen of Sweden che ho piantumato nel mio giardino in pochi anni hanno raggiunto un’altezza di un paio di metri e hanno formato un rigoglioso cespuglio che richiede poche cure, e per una rosa questo non è certo un dettaglio trascurabile! A suo tempo le acquistai da Mondorose un vivaio fiorentino che anche quest’anno sarà presente a Floravilla.

Ho pensato così di fare loro una piccola intervista per capire quali novità porteranno alla mostra.
Cecilia Lucchesi di Mondorose, che adora fare esperimenti con le piante e che recentemente si sta impegnando nella semina di rose e di fiori autoctoni delle regioni collinari toscane, si sofferma sull’importanza di preservare il nostro pianeta eliminando pratiche invasive e dannose per l’ambiente.

Questo pensiero, dice, ha generato un rinnovamento del vivaio che, a 20 anni dalla sua nascita, si propone ora come vivaio specialista per il giardino naturale e bio-diverso.

Il nome storico del vivaio è stato cambiato da MondoRose a MondoRose e Fiori, visto che attualmente vengono proposte, insieme a un vasto assortimento di rose, anche piante amiche delle rose, come erbacee perenni e aromatiche selezionate, utili e necessarie per il giardino eco sostenibile e naturale.

Aspettiamo dunque di vedere queste novità prestissimo!

Fonte immagine: www.davidaustinroses.com/us/queen-of-sweden-shrub-rose

Scrivi un commento