2
mag

Rosmarino mon amour

rosmarinoTutti conoscono il rosmarino, un arbusto spontaneo nell’area mediterranea, che negli anni si è acclimatato anche nella Pianura Padana. Il suo nome deriva dalle parole latine ros (rugiada) e maris (del mare). Il Rosmarino è una pianta aromatica molto utilizzata sulle tavole italiane, ha proprietà cosmetiche e farmacologiche, ma è anche dotato di una particolare bellezza, tanto da essere sovente coltivato nei giardini solo a scopo ornamentale. Fiorisce e vegeta principalmente in primavera, mentre per effetto dei meccanismi di difesa dal caldo la pianta arresta quasi completamente la sua vegetazione in estate.

La siepe di Rosmarino ha un fascino antico. Si può realizzare una siepe formale con il rosmarino comune i cui rami tendono verso l’alto oppure, se si ha a disposizione un muretto, si può utilizzare il rosmarino prostrato dai rami lunghi e ricadenti.
Il Rosmarinus officinalis Prostratus non richiede potatura e predilige posizioni esposte a sud soleggiate o di mezz’ombra. Sul mio muretto di sassi (nella foto) l’ho piantumato alternandolo con la Santolina, pianta aromatica di colore grigio-verde che in estate produce una cascata di fiorellini gialli.

Scrivi un commento