26
apr

Fiore di Lillà

In Aprile finalmente fiorisce il profumatissimo Lillà, chiamato in latino Syringa vulgaris ma conosciuto anche comunemente con il nome di Serenella. Fu introdotto in Europa dalla Turchia intorno al 1560 ed ebbe una grande diffusione nei giardini italiani per il suo incantevole profumo ma anche perché è un arbusto molto facile da cotivare, che richiede rare potature, ama il sole e sopporta climi molto rigidi.

Ne esistono numerosi ibridi e cultivar a fiori semplici o doppi, di colore viola, azzurro lavanda, porpora, rosa e bianco. Le piante possono essere facilmente propagate tramite l’abbondante produzione di polloni radicali, che possono essere staccati dalla pianta madre e subito ripiantati nella posizione desiderata.
Per quanto riguarda la potatura del Lillà, consiglio di eliminare in inverno solo i rami malati e le parti danneggiate perché, se viene potato drasticamente, non fiorisce per alcuni anni.

Nel mio giardino ho una piccola collezione di Lillà: tra tutte le varietà, oltre a quella comune dal classico colore lilla, la mia preferita è la Syringa vulgaris “Sensation” dai fiori viola marginati di bianco (nella foto).

Lillà comune

Lillà comune

Syringa Vulgaris "Sensation"

Syringa Vulgaris “Sensation”

Scrivi un commento